Disturbi dell'alimentazione e della Nutrizione: quando il cibo spegne le emozioni

Il 15 marzo è stata la giornata Nazionale del fiocchetto lilla per sensibilizzare e combattere i Disturbi del Comportamento Alimentare.


I DAN sono caratterizzati da una persistente alterazione del comportamento alimentare per cercare di controllare il peso e le forme corporee che hanno come risultato un alterato consumo di cibo e che compromettono significativamente la salute fisica, con importanti ricadute in termini clinici, sulla qualità della vita e sul funzionamento psico-sociale.


Sono delle vere e proprie PATOLOGIE multifattoriali (la causa non è mai una sola e possono essere molto diverse tra un soggetto e l'altro) e di difficile trattamento. Servono equipe specializzate e multidisciplinari per affrontare e sconfiggere questi disturbi (si, dai DAN si può guarire!!).

Ma vediamo nel dettaglio, quanti Disturbi del Comportamento Alimentare esistono?

I DAN sono classificati all'interno del Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-V, ultima edizione), realizzato con l'obiettivo di rendere più affidabile la diagnosi di queste patologie.

Il DMS-V include le seguenti categorie diagnostiche:

  1. PICA: ingestione di sostanze senza contenuto alimentare, non commestibili;

  2. DISTURBO DI RUMINAZIONE: ripetuto rigurgito di cibo;

  3. DISTURBO DA EVITAMENTO/RESTRIZIONE DELL'ASSUNZIONE DI CIBO: disinteresse per il cibo, selettività alimentare, preoccupazioni per le conseguenze negative del mangiare (vomito, soffocamento);

  4. ANORESSIA NERVOSA: restrizione alimentare, paura di ingrassare e anomalia nella percezione corporea;

  5. BULIMIA NERVOSA: presenza di crisi bulimiche o abbuffate seguite da comportamenti compensatori finalizzati ad ostacolare l'aumento di peso;

  6. DISTURBO DA ALIMENTAZIONE INCONTROLLATA: episodi ricorrenti di abbuffate senza l'utilizzo di metodi di compenso, spesso associata ad obesità;

  7. DISTURBO DELLA NUTRIZIONE O DELL'ALIMENTAZIONE CON SPECIFICAZIONE: situazioni in cui non si verificano a pieno i sintomi caratteristici di un DAN (es. disturbo purgativo, sindrome dell'alimentazione notturna...);

  8. DISTURBO DELLA NUTRIZIONE O DELL'ALIMENTAZIONE SENZA SPECIFICAZIONE: predominano sintomi caratteristici di un DAN ma senza soddisfare gli interi criteri diagnostici di un DAN.

Te lo aspettavi? Solitamente quando si parla di DAN vengono subito in mente disturbi come la bulimia e l'anoressia nervosa, ma in realtà il disturbo alimentare con più alta frequenza è il disturbo da alimentazione incontrollata o Binge Eating Disorder.


In ogni caso, i DAN sono tanti ed è importante conoscerli per poter aiutare chi ne soffre: solo riconoscendo questi disturbi come patologie vere e proprie potremmo evitare anche solo di pensare che chi sta soffrendo per questi disturbi in realtà lo faccia per capriccio o per mancanza di volontà.


I DAN non sono una semplice questione di scelta.

Per guarire da un Disturbo dell'Alimentazione e della Nutrizione occorre chiedere aiuto. Spesso però non è così facile farlo e per questo amici e famigliari giocano un ruolo importantissimo nella guarigione dei DAN. Individuare comportamenti alimentari disturbati e segni tipici di un DAN vi permetterà di esserci per i vostri cari senza GIUDIZIO, cosa da non sottovalutare MAI!


Leggendo l'articolo ti si sono accesi campanelli di allarme? Potresti soffrire di un DAN?

Ricorda, il primo passo è conoscere e PARLARNE. Se vuoi approfondire questa tematica e fare il primo passo verso la guarigione rivolgiti ad un professionista della salute. Noi siamo a disposizione: il colloquio nutrizionale ti potrebbe aiutare a capire se c'è una patologia sottostante e, nel caso, verrai opportunamente indirizzato anche verso altre figure professionali.

Per sconfiggere i DAN serve un lavoro di squadra.

Se ti è piaciuto questo articolo faccelo sapere sui nostri canali social!


A presto,

Elena, Angelica e Francesca


119 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti