top of page

Pasta con pesto di broccoli, pomodori secchi e granella di mandorle

Aggiornamento: 17 feb 2023


Ingredienti per 1 porzione:

.60-80g di pasta di farro

.40g di pasta di lenticchie

.200g di broccoli

.2 o 3 pomodori secchi

.1 cucchiaino di olio evo

.6 o 7 mandorle

.Succo e scorza di limone

.1 pizzico di sale iodato


Procedimento:

Cuoci i broccoli al vapore o in poca acqua finchè non sono morbidi sotto la forchetta.

Frulla broccoli cotti, pomodori secchi, olio evo, succo di limone e sale con qualche cucchiaio di acqua.

Cuoci la pasta di farro e di lenticchie in acqua bollente: butta prima la pasta di farro e dopo 3-4 min la pasta di lenticchie.

Condisci la pasta con il pesto di broccoli (aggiungi qualche cucchiaio di acqua di cottura se necessario) e completa il piatto con le mandorle tagliate a granella e la scorza di limone.


Buon appetito!



Qualche curiosa e utile informazione in più per le mamme che stanno vivendo il 1° trimestre di gravidanza #alimentazionealfemminile

- La scelta di pasta di farro e pasta di lenticchie sono specifiche per questo periodo in quanto farro e lenticchie sono rispettivamente il cereale e il legume più ricco di folati (di cui in gravidanza il fabbisogno è maggiore).

- Tutta la famiglia delle Crucifere (che comprende broccoli, cime di rapa, cavolfiore, verza, cavolo nero) e altre verdure a foglia verde scuro (come asparagi, carciofi, cicoria, catalogna, rucola, agretti) sono particolarmente consigliate in questo periodo in quanto presentano un alto contenuto di folati, calcio e ferro (di cui i fabbisogni in gravidanza sono maggiori). Non rientrano in questa categoria biete e spinaci in quanto ricche di ossalati che riducono assorbimento del calcio.

- Spesso le nausee di questo periodo rendono difficoltoso mangiare: molto spesso l'unica cosa di cui si ha voglia in tale periodo è pasta, pertanto aggiungere quella di legumi permette di soddisfare questa necessità pur completando il pasto in modo bilanciato e senza dover ricorrere ad altre fonti proteiche più nauseanti; fai cucinare le verdure e preparare il pesto a qualcun altro e aggiungilo alla tua pasta freddo, in questo modo non ci saranno vapori ed esalazioni nauseanti.

- Le mandorle sono buone fonti di calcio (di cui in gravidanza il fabbisogno è maggiore), nonchè di vitamine e minerali.

- Il succo di limone, grazie al suo contenuto di vitamina C, aumenta l'assorbimento del ferro contenuto nel frumento, nei legumi e nelle verdure utilizzate. Inoltre in molte donne il sapore aspro attenua il senso di nausea.

- Se consumi poco pesce azzurro o segui un'alimentazione vegetariana o vegana, potrebbe essere utile sostituire l'olio evo con olio di lino conservato in frigo e aggiunto solo su pietanza fredda: in questo modo avrai un'ottima fonte di omega 3 precursore di DHA (di cui il fabbisogno in gravidanza è maggiore).

- Importante anche l'utilizzo in opportune quantità del sale iodato e dunque fonte di iodio (di cui in gravidanza il fabbisogno è maggiore).


- In questo periodo delicato puoi rivolgerti ad un professionista Nutrizionista per essere sicura di seguire una dieta completa di tutti i nutrienti di cui hai bisogno.

Nb. Un'alimentazione ricca e completa non sostituisce comunque le integrazioni raccomandate di prassi a tutte le donne.


Scrivici pure se hai domande o dubbi a riguardo!


Le tue nutrizioniste Francesca, Elena e Angelica.

136 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page