top of page

E tu che fame hai? I 9 tipi di fame


Continuiamo a parlare del mondo Mindful eating, di cui avevamo fatto una piccola introduzione in questo articolo.


L’argomento di oggi può sembrarti strano e curioso, ma ti assicuro che una volta finito di leggere l’articolo ti ritroverai in quanto raccontato.


Cosa vuol dire “che fame hai?” e “i 9 tipi di fame”, quando si ha fame si ha bisogno di mangiare e basta giusto!? Nì.


Sembra una cosa semplice, ma non lo è. Infatti, se tutti mangiassimo quando e quanto abbiamo davvero fame non esisterebbero problemi come sovrappeso e obesità, eppure non è così.


Questo succede perché più cresciamo più perdiamo la capacità di riconoscere e ascoltare i segnali che ci manda il nostro corpo e il nostro stomaco. Inoltre siamo esseri umani immersi in cultura, società, emozioni, piacere e il cibo (spesso abbondante) ne fa parte.


Prima di lavorare sulla consapevolezza con cui mangiamo, dobbiamo diventare consapevoli di cosa ci spinge a mangiare. Spesso le persone dicono di mangiare perché hanno fame, ma quando gli si chiede come descriverebbero quella sensazione di fame spesso non sanno rispondere. Questo perché in realtà ci sono diversi tipi di “fame” che sono a tutti gli effetti delle “esperienze” che comprendono sensazioni, pensieri, emozioni in corpo, mente e cuore.


Grazie alla Mindfulness si può iniziare a riconoscere e distinguere i diversi tipi di fame, che in seguito potranno essere soddisfatti nel modo più appropriato ed efficace.



Ti descrivo brevemente di seguito i 9 tipi di fame:

  1. La fame dello stomaco: è il primo tipo di fame fisiologica per cui abbiamo bisogno di mangiare; quando il nostro stomaco è vuoto sentiamo movimenti, gorgoglii, talvolta crampi; è soddisfatta da quantità e volume di cibo che ingeriamo; spesso però si mangia troppo velocemente, il senso di pienezza arriva solo dopo 20 minuti dall’inizio del pasto; il consiglio è di rallentare e prenderci una pausa ogni tanto per valutare il grado di pienezza, dopodichè fermarci senza sentire lo stomaco spiacevolmente teso.

  2. La fame delle cellule: è il secondo tipo di fame fisiologica per cui abbiamo bisogno di mangiare; quando il nostro corpo è digiuno le cellule cominciano a reclamare energia, nutrienti e sostanze (carboidrati, zuccheri, proteine, grassi, sale, minerali, vitamine, acqua); questa può variare in base alla stagione, al periodo di vita che stiamo vivendo (es. periodo premestruale o gravidanza), a eventuali carenze nutrizionali; il consiglio è quello di fermarsi, ascoltarsi e chiedersi di cosa sente davvero il bisogno il nostro corpo.

  3. La fame degli occhi: è il tipo di fame su cui puntano marketing, pubblicità e giornali di ricette; è soddisfatta dalla bellezza, quindi il consiglio è quello di creare una “festa per gli occhi” ovvero curare ogni piatto con creatività, colori, forme, composizioni, anche quando facciamo spuntini.

  4. La fame del naso: è la fame che ci viene appena sentiamo il profumo di un cibo delizioso; non a caso l’olfatto è un senso fondamentale per la percezione dei sapori, senza di lui tutto saprebbe di cartone; il consiglio è quello di annusare con curiosità e piacere il cibo davanti a noi prima di iniziare a mangiarlo, poiché anche quello fa parte dell’esperienza che ci darà piacere.

  5. La fame del tatto: molti popoli e culture sostengono che mangiare con le mani aiuti a rallentare e stabilire una connessione più intensa, profonda e soddisfacente con il cibo; il consiglio è quello di inserire nei nostri pasti alcuni cibi che si possono mangiare con le mani e porre l’attenzione sulle sensazioni di contatto, per esempio verdurine croccanti nell’hummus, polpettine, uova sode, ceci croccanti, pasta fredda (o calda!?).

  6. La fame delle orecchie: parte del piacere che proviamo mentre mangiamo proviene dall’udito, per esempio abbiamo una preferenza per i cibi croccanti; il consiglio è quello di ascoltare la “musica creata dal cibo”, cucinando e mangiando in silenzio e facendo attenzione a tutti i suoni che sentiamo.

  7. La fame della bocca: si parla della sensazione piacevole di avere qualcosa in bocca, da sgranocchiare o assaporare; questo tipo di fame è uno dei più critici in quanto è molto comune che mangiando senza piena consapevolezza, la bocca continui a ricercare quella sensazione piacevole richiedendo un boccone dopo l’altro, anche se lo stomaco è già pieno o sazio; il consiglio è quello di dare varietà di gusto, consistenze forme e temperature, mangiando lentamente e con consapevolezza facendo attenzione a sensazioni e cambiamenti che avvengono nella bocca.

  8. La fame della mente: è quella più subdola, che include informazioni, numeri, istruzioni, critiche, giudizi, paragoni e che spesso si basa su assoluti (cibi sani/non sani, devo/non devo), che crea ansia e che ci allontana dall’ascolto della saggezza del nostro corpo; il consiglio, seppur difficile, è solo uno ovvero calmare la mente e metterla da parte, poiché non è bene che abbia il controllo su tutto il resto.

  9. La fame del cuore: è la fame più dolce, talvolta elettrizzante e talvolta malinconica, è quella collegata a ricordi ed emozioni; è la fame soddisfatta dai “comfort food” o “cibi-coccola” i quali più che nutrire lo stomaco, nutrono il cuore appunto… spesso però riempiono anche un vuoto; il consiglio è che per saziarla si può ricorrere al cibo in modo consapevole, lento, piacevole, appagante e pensando alla gratitudine di poterlo avere (la capacità di non esagerare con la quantità si impara piano piano); tuttavia si può anche prendere la consapevolezza che non possiamo sempre dipendere dal cibo per riempire gli spazi vuoti del nostro cuore, poiché quest’ultimo si può nutrire anche di esperienze, persone, animali, hobby, sport, musica o semplicemente della pienezza del momento presente.


Dunque ti riconosci in questi 9 tipi di fame?

Per il momento se vuoi approfondire l’argomento in autonomia ti suggerisco due libri:

Mindful eating per riscoprire una sana e gioiosa relazione con il cibo - Jan Kabat-Zinn https://g.co/kgs/NFw2ks

Mindful eating: cambia il tuo modo di pensare il cibo - Andy Puddicombe https://g.co/kgs/HfbxnG


A presto!


Le tue nutrizioniste,

Francesca, Elena e Angelica

100 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page